Pulizie di casa: l’uso di detergenti chimici aumenta il rischio di sovrappeso nei bambini

Pulizie di casa: l’uso di detergenti chimici aumenta il rischio di sovrappeso nei bambini

Secondo uno studio dell’Università di Alberta, in Canada, le sostanze contenute nei prodotti per la pulizia provocano alterazione nel microbioma intestinale dei più piccoli

L’utilizzo di prodotti chimici per la pulizia della casa aumenterebbe il rischio di sviluppare obesità nei bambini. 
A dimostrarlo una ricerca condotta dalla Scuola di Salute Pubblica dell’Università di Alberta, in Canada, che ha analizzato statisticamente i dati di oltre 750 bambini coinvolti nello studio Healthy Infant Longitudinal Development (CHILD). 

Gli scienziati, coordinati dalla professoressa Anita Kozyrskyj, docente di pediatria presso l’ateneo di Edmonton, sono giusti a questa conclusione dopo aver associato l’indice di massa corporeo (BMI – Body Mass Index) dei bambini dagli 1 ai 3 anni sottoposti a esposizione a prodotti antimicrobici per la casa (indicato dalle madri in specifici questionari) e la loro flora intestinale quando avevano 3-4 mesi. 
In questo modo gli studiosi hanno scoperto che i bambini che mostravano una maggiore alterazione del microbioma intestinale e un BMI più elevato erano quelli sottoposti all’uso frequente dei disinfettanti e detergenti chimici. “Abbiamo notato - ha dichiarato la professoressa Kozyrskyj - che i bambini che vivevano in famiglie dove prodotti chimici per la pulizia venivano utilizzati almeno una volta alla settimana avevano il doppio delle probabilità di avere livelli più elevati di Lachnospiraceae nell’intestino all’età di 3-4 mesi. Così, quegli stessi bambini, all’età di 3 anni, avevano un indice di massa corporea più alto rispetto a quello dei loro coetanei non esposti ad un uso frequente di detergenti”. 
Le sostanze chimiche contenute nei prodotti per la pulizia infatti sono note come obesogeni e sono pensate anche per stimolare le cellule adipose a moltiplicarsi se non addirittura a riprogrammare altre cellule per diventare cellule adipose. 

La ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista CMAJ (Canadian Medical Association Journal), ha quindi concluso consigliando l’uso di metodi alternativi per la pulizia della casa che garantiscono cura e igiene senza danni per la salute nostra e dei nostri bambini.